• Did you know? This store is tailored to our British customers. We have Il duello/The Duel - Joseph Conrad available in our US store too! Click here to view.

Il duello/The Duel - Joseph Conrad

Product Description

Il duello/The Duel - Joseph Conrad

Letteratura universale Marsilio - Elsinore - Italian Parallel Text

Edited by Mario Domenichelli

Paperback, 324 pages

Each volume in this series presents a classic of English literature with a new Italian translation on the facing page, as well as an extensive introduction, information about the text and the author, in-depth annotations, and a complete bibliography, all in Italian.

The Duel charts the relationship between two officers in Napoleon’s army. These men are cavalry officers and complete opposites in temperament, appearance and background. The two officers are Feraud and D’Hubert–both lieutenants in the Hussars when the story begins in Strasbourg. D’Hubert, a dashing, tall, lithe young man from a wealthy prominent family has already been selected from the herd for special attention. He’s “attached” to the general in command and serves as an officier d’ordonnance. Even at this early stage of his career, it’s easy to see that D’Hubert will be successful–if he survives–his selection denotes the recognition of his talents with the Hussars. He’s a trusted aristocrat and he’s given duties that require a touch of diplomacy.

-

Ciascun volume di questa collana si presenta come una monografia completa composta da un saggio introduttivo, una nuova traduzione con testo a fronte, note informative sull'autore e sull'opera, un commento essenziale, una ricca bibliografia.

"Scetticismo: tonico della mente, tonico della vita, agente di verità". Così Conrad definiva implicitamente la sua poetica in una lettera all’amico Galsworthy all’inizio del Novecento. Se quella poetica la si trova compiutamente applicata nell’Agente segreto (1906), Il duello, il lungo racconto pubblicato due anni dopo e che ha offerto il soggetto anche al bellissimo film di Ridley Scott (I duellanti), sembra porsi in una prospettiva antitetica, come canto dell’eroismo e delle virtù marziali in una storia ambientata al tempo delle guerre napoleoniche. In realtà, quella poetica dello scetticismo era invece ancora là, sicché i personaggi della vicenda vengono apertamente, o discretamente, disegnati come una serie di parodie, e la vicenda stessa, nel ripetersi parossistico di un duello continuato che oppone i due contendenti per tutti gli anni delle guerre imperiali, assume i tratti espressionistici dello scontro in un teatrino di marionette le cui figure, pensieri, comportamenti vengono in apparenza osservati con uno sguardo di blando scetticismo, in realtà analizzati in ogni loro miseria, opportunismo, ottusità, ferocia, viltà, tradimento.

E così quello scontro meccanico e ripetuto diventa anche ciò che caratterizza come un lampo nel buio il bruciarsi del tempo e delle illusioni della giovinezza, svanita insieme al sogno d’eroismo e di morte nell’amara conoscenza dell’età matura. Mario Domenichelli è ordinario di letteratura inglese all’Università di Firenze. Fra i suoi lavori: Wyatt. Il liuto infranto (Ravenna 1975); Narciso al buio, analisi digressiva e contraddittoria di "Cuore di tenebra" di J. Conrad (Ravenna 1979); La morte del sole: simbolo e mito nel romanzo di W. Golding (Urbino 1979); Il mito di Issione: Lowry, Joyce e l’ironia modernista (Pisa 1982); Il limite dell’ombra: le figure della soglia nel teatro inglese fra Cinque e Seicento (Milano 1994); Cavaliere e gentiluomo. Saggio sulla cultura aristocratica europea: 1513-1915 (Roma 2002). Per la Letteratura universale Marsilio ha curato Un cavaliere di J. Galsworthy (1995).

Il duello/The Duel - Joseph Conrad - About the Author

Joseph Conrad, pseudonimo di Józef Teodor Korzeniowski (1857-1924), di origine polacca, sbarcato in Inghilterra a ventuno anni, divenuto scrittore di professione a quaranta, e scrittore di successo solo verso i sessant’anni, è uno dei massimi narratori di lingua inglese tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Marinaio prima, e fino al grado di capitano, la sua narrativa rievoca in forma romanzata la sua esperienza a bordo di navi mercantili dal Mediterraneo all’America meridionale, alla Malesia, all’Africa (Il negro del Narciso, La linea d’ombra); scrive storie di reietti, di perdenti, ambientate sullo sfondo esotico della conquista coloniale europea della fine secolo (Il reietto delle isole, Cuore di tenebra, Lord Jim, Vittoria), o nell’America del Sud (Nostromo), oppure storie di anarchici (L’agente segreto, Sotto gli occhi dell’Occidente). I suoi personaggi vengono osservati da una prospettiva davvero unica mista di scetticismo, ironico fino al sarcasmo, di distacco, pietà, e umana simpatia.

CONTINUE READING
£15.99

Product Description

Il duello/The Duel - Joseph Conrad

Letteratura universale Marsilio - Elsinore - Italian Parallel Text

Edited by Mario Domenichelli

Paperback, 324 pages

Each volume in this series presents a classic of English literature with a new Italian translation on the facing page, as well as an extensive introduction, information about the text and the author, in-depth annotations, and a complete bibliography, all in Italian.

The Duel charts the relationship between two officers in Napoleon’s army. These men are cavalry officers and complete opposites in temperament, appearance and background. The two officers are Feraud and D’Hubert–both lieutenants in the Hussars when the story begins in Strasbourg. D’Hubert, a dashing, tall, lithe young man from a wealthy prominent family has already been selected from the herd for special attention. He’s “attached” to the general in command and serves as an officier d’ordonnance. Even at this early stage of his career, it’s easy to see that D’Hubert will be successful–if he survives–his selection denotes the recognition of his talents with the Hussars. He’s a trusted aristocrat and he’s given duties that require a touch of diplomacy.

-

Ciascun volume di questa collana si presenta come una monografia completa composta da un saggio introduttivo, una nuova traduzione con testo a fronte, note informative sull'autore e sull'opera, un commento essenziale, una ricca bibliografia.

"Scetticismo: tonico della mente, tonico della vita, agente di verità". Così Conrad definiva implicitamente la sua poetica in una lettera all’amico Galsworthy all’inizio del Novecento. Se quella poetica la si trova compiutamente applicata nell’Agente segreto (1906), Il duello, il lungo racconto pubblicato due anni dopo e che ha offerto il soggetto anche al bellissimo film di Ridley Scott (I duellanti), sembra porsi in una prospettiva antitetica, come canto dell’eroismo e delle virtù marziali in una storia ambientata al tempo delle guerre napoleoniche. In realtà, quella poetica dello scetticismo era invece ancora là, sicché i personaggi della vicenda vengono apertamente, o discretamente, disegnati come una serie di parodie, e la vicenda stessa, nel ripetersi parossistico di un duello continuato che oppone i due contendenti per tutti gli anni delle guerre imperiali, assume i tratti espressionistici dello scontro in un teatrino di marionette le cui figure, pensieri, comportamenti vengono in apparenza osservati con uno sguardo di blando scetticismo, in realtà analizzati in ogni loro miseria, opportunismo, ottusità, ferocia, viltà, tradimento.

E così quello scontro meccanico e ripetuto diventa anche ciò che caratterizza come un lampo nel buio il bruciarsi del tempo e delle illusioni della giovinezza, svanita insieme al sogno d’eroismo e di morte nell’amara conoscenza dell’età matura. Mario Domenichelli è ordinario di letteratura inglese all’Università di Firenze. Fra i suoi lavori: Wyatt. Il liuto infranto (Ravenna 1975); Narciso al buio, analisi digressiva e contraddittoria di "Cuore di tenebra" di J. Conrad (Ravenna 1979); La morte del sole: simbolo e mito nel romanzo di W. Golding (Urbino 1979); Il mito di Issione: Lowry, Joyce e l’ironia modernista (Pisa 1982); Il limite dell’ombra: le figure della soglia nel teatro inglese fra Cinque e Seicento (Milano 1994); Cavaliere e gentiluomo. Saggio sulla cultura aristocratica europea: 1513-1915 (Roma 2002). Per la Letteratura universale Marsilio ha curato Un cavaliere di J. Galsworthy (1995).

Il duello/The Duel - Joseph Conrad - About the Author

Joseph Conrad, pseudonimo di Józef Teodor Korzeniowski (1857-1924), di origine polacca, sbarcato in Inghilterra a ventuno anni, divenuto scrittore di professione a quaranta, e scrittore di successo solo verso i sessant’anni, è uno dei massimi narratori di lingua inglese tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Marinaio prima, e fino al grado di capitano, la sua narrativa rievoca in forma romanzata la sua esperienza a bordo di navi mercantili dal Mediterraneo all’America meridionale, alla Malesia, all’Africa (Il negro del Narciso, La linea d’ombra); scrive storie di reietti, di perdenti, ambientate sullo sfondo esotico della conquista coloniale europea della fine secolo (Il reietto delle isole, Cuore di tenebra, Lord Jim, Vittoria), o nell’America del Sud (Nostromo), oppure storie di anarchici (L’agente segreto, Sotto gli occhi dell’Occidente). I suoi personaggi vengono osservati da una prospettiva davvero unica mista di scetticismo, ironico fino al sarcasmo, di distacco, pietà, e umana simpatia.

CONTINUE READING
Additional Information
Book Genre Classics
Book Format Unabridged
Binding Paperback
Publisher Marsilio Editori
Number of pages 324
Dimensions 18.4 x 12.8 x 2.4 cm
ISBN 9788831784481
Date of Publication 2009
Language Italian
Level Intermediate
Media Type Book
Key Benefits
  • Famous works of English literature with Italian translation on facing page
  • Full unabridged parallel text in English and Italian
  • Dual language: complete word-for-word translation in Italian on facing page
  • Convenient paperback format makes key works of literature accessible to the intermediate and advanced language learner
We also Recommend
Reviews

Write Your Own Review

Only registered users can write reviews. Please, log in or register