• Did you know? This store is tailored to our British customers. We have La grande famiglia: Romanzo di dodici autori /The Whole Family - A Novel by Twelve Authors available in our US store too! Click here to view.

La grande famiglia: Romanzo di dodici autori /The Whole Family - A Novel by Twelve Authors

Product Description

La grande famiglia: Romanzo di dodici autori /The Whole Family - A Novel by Twelve Authors

Letteratura universale Marsilio - Frecce - Italian Parallel Text

Edited by Giovanna Mochi

Paperback, 320 pages

Each volume in this series presents a classic of American literature with a new Italian translation on the facing page, as well as an extensive introduction, information about the text and the author, in-depth annotations, and a complete bibliography, all in Italian.

In the opening chapter Howells introduces the Talbert family, middle-class New England proprietors of a silverplate works that turns out ice-pitchers and other mundane household items. Daughter Peggy Talbert has just returned from her coeducational college engaged to a harmless but rather weak young man named Harry Goward. Eventually, after many twists and turns introduced by the subsequent contributors, Harry Goward is dismissed as a suitor, Aunt Elizabeth is sent off to New York City, and a more suitable mate for Peggy is found in a college professor named Stillman Dane. Peggy marries Dane and the couple sails off to Europe with Peggy's brother Charles and his wife Lorraine for a honeymoon tour.

-

Ciascun volume di questa collana si presenta come una monografia completa composta da un saggio introduttivo, una nuova traduzione con testo a fronte, note informative sull'autore e sull'opera, un commento essenziale, una ricca bibliografia.

Dal dicembre 1907 al novembre 1908, presso la nota rivista femminile americana Harper's Bazar esce, in dodici puntate-capitoli, il romanzo The Whole Family (La grande famiglia), storia-ritratto di una numerosa famiglia della piccola borghesia americana del primo Novecento alle prese con un evento - il fidanzamento di una figlia - che, osservato e commentato dai diversi componenti della famiglia stessa, ne mette in discussione modelli e aspettative, ruoli e consuetudini, grandi e piccole certezze. Un bozzetto di «realismo sociale» che certo non varrebbe la pena di rispolverare, se non fosse per il sorprendente progetto editoriale che vi sta dietro: i dodici capitoli infatti sono scritti da dodici autori diversi, ciascuno dei quali interpreta e dà voce a uno dei familiari, mettendo in scena, in una sorta di social network narrativo che vira continuamente in direzioni impreviste, un vivacissimo dialogo - più spesso un battibecco - le cui voci si intrecciano, si sovrastano e si sconfessano l'un l'altra, riuscendo comunque a raccontare, alla fine, una storia che "tiene", diverte, sorprende. Così come sorprende la squadra, eterogenea e pittoresca, abilmente reclutata da una entusiasta infaticabile editor: due "veri" e riconosciuti scrittori (l'autorevole W.D. Howells e nientemeno che il Grande Maestro Henry James), otto donne scrittrici coinvolte a vari livelli in tematiche femminili e femministe, un umorista, e un paludato accademico. È questa la "grande famiglia" editoriale, non meno conflittuale e litigiosa della famiglia Talbert, di cui rispecchia, con effetti metanarrativi talvolta esilaranti, tensioni, rivalità e dissapori. Come nel gioco mutevole del caleidoscopio, o in quello infantile del telefono senza fili, la trama di questo bizzarro «romanzo composito» - per la prima volta tradotto in italiano - si snoda in imprevisti colpi di scena, rocamboleschi stravolgimenti e deviazioni spiazzanti, mediante le quali il narratore di turno tende a imporre alla storia, e ai suoi colleghi, la propria strategia. È così che la rappresentazione pur problematica di un modello di vita americano in trasformazione, democratico produttivo e laborioso - quale era l'idea di partenza di Howells - si declina secondo i punti di vista di autori e personaggi, sconfinando ora nella esaltazione delle conquiste femminili di primo Novecento - grazie alle rivendicazioni dell'eccentrica e intrigante zia «zitella» Elizabeth -, ora nella riflessione profonda sul ruolo dell'artista nella società - attraverso le parole del figlio maggiore, alter ego di Henry James. Un affascinante capitolo di microstoria americana si costruisce e decostruisce davanti ai nostri occhi, in quello che può essere considerato uno dei primi - e riusciti - esperimenti di scrittura collettiva. E anche la traduzione, affidata a dodici voci diverse, partecipa con passione alla sfida proposta da questo sorprendente gioco di ruolo.

CONTINUE READING
£18.99

Product Description

La grande famiglia: Romanzo di dodici autori /The Whole Family - A Novel by Twelve Authors

Letteratura universale Marsilio - Frecce - Italian Parallel Text

Edited by Giovanna Mochi

Paperback, 320 pages

Each volume in this series presents a classic of American literature with a new Italian translation on the facing page, as well as an extensive introduction, information about the text and the author, in-depth annotations, and a complete bibliography, all in Italian.

In the opening chapter Howells introduces the Talbert family, middle-class New England proprietors of a silverplate works that turns out ice-pitchers and other mundane household items. Daughter Peggy Talbert has just returned from her coeducational college engaged to a harmless but rather weak young man named Harry Goward. Eventually, after many twists and turns introduced by the subsequent contributors, Harry Goward is dismissed as a suitor, Aunt Elizabeth is sent off to New York City, and a more suitable mate for Peggy is found in a college professor named Stillman Dane. Peggy marries Dane and the couple sails off to Europe with Peggy's brother Charles and his wife Lorraine for a honeymoon tour.

-

Ciascun volume di questa collana si presenta come una monografia completa composta da un saggio introduttivo, una nuova traduzione con testo a fronte, note informative sull'autore e sull'opera, un commento essenziale, una ricca bibliografia.

Dal dicembre 1907 al novembre 1908, presso la nota rivista femminile americana Harper's Bazar esce, in dodici puntate-capitoli, il romanzo The Whole Family (La grande famiglia), storia-ritratto di una numerosa famiglia della piccola borghesia americana del primo Novecento alle prese con un evento - il fidanzamento di una figlia - che, osservato e commentato dai diversi componenti della famiglia stessa, ne mette in discussione modelli e aspettative, ruoli e consuetudini, grandi e piccole certezze. Un bozzetto di «realismo sociale» che certo non varrebbe la pena di rispolverare, se non fosse per il sorprendente progetto editoriale che vi sta dietro: i dodici capitoli infatti sono scritti da dodici autori diversi, ciascuno dei quali interpreta e dà voce a uno dei familiari, mettendo in scena, in una sorta di social network narrativo che vira continuamente in direzioni impreviste, un vivacissimo dialogo - più spesso un battibecco - le cui voci si intrecciano, si sovrastano e si sconfessano l'un l'altra, riuscendo comunque a raccontare, alla fine, una storia che "tiene", diverte, sorprende. Così come sorprende la squadra, eterogenea e pittoresca, abilmente reclutata da una entusiasta infaticabile editor: due "veri" e riconosciuti scrittori (l'autorevole W.D. Howells e nientemeno che il Grande Maestro Henry James), otto donne scrittrici coinvolte a vari livelli in tematiche femminili e femministe, un umorista, e un paludato accademico. È questa la "grande famiglia" editoriale, non meno conflittuale e litigiosa della famiglia Talbert, di cui rispecchia, con effetti metanarrativi talvolta esilaranti, tensioni, rivalità e dissapori. Come nel gioco mutevole del caleidoscopio, o in quello infantile del telefono senza fili, la trama di questo bizzarro «romanzo composito» - per la prima volta tradotto in italiano - si snoda in imprevisti colpi di scena, rocamboleschi stravolgimenti e deviazioni spiazzanti, mediante le quali il narratore di turno tende a imporre alla storia, e ai suoi colleghi, la propria strategia. È così che la rappresentazione pur problematica di un modello di vita americano in trasformazione, democratico produttivo e laborioso - quale era l'idea di partenza di Howells - si declina secondo i punti di vista di autori e personaggi, sconfinando ora nella esaltazione delle conquiste femminili di primo Novecento - grazie alle rivendicazioni dell'eccentrica e intrigante zia «zitella» Elizabeth -, ora nella riflessione profonda sul ruolo dell'artista nella società - attraverso le parole del figlio maggiore, alter ego di Henry James. Un affascinante capitolo di microstoria americana si costruisce e decostruisce davanti ai nostri occhi, in quello che può essere considerato uno dei primi - e riusciti - esperimenti di scrittura collettiva. E anche la traduzione, affidata a dodici voci diverse, partecipa con passione alla sfida proposta da questo sorprendente gioco di ruolo.

CONTINUE READING
Additional Information
Book Genre Classics
Book Format Unabridged
Binding Paperback
Publisher Marsilio Editori
Number of pages 320
Dimensions 18.4 x 12.8 x 2.4 cm
ISBN 9788831719476
Date of Publication 2014
Language Italian
Level Intermediate
Media Type Book
Key Benefits
  • Famous works of American literature with Italian translation on facing page
  • Full unabridged parallel text in English and Italian
  • Dual language: complete word-for-word translation in Italian on facing page
  • Convenient paperback format makes key works of literature accessible to the intermediate and advanced language learner
We also Recommend
Reviews

Write Your Own Review

Only registered users can write reviews. Please, log in or register